Istituto Tecnico Nautico Tomaso di Savoia Duca di Genova di Trieste
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi clic o accedi per continuare.

1968 Nautico-Okkupazioni, contestazioni, emancipazioni.

Pagina 3 di 4 Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente

Andare in basso

1968 Nautico-Okkupazioni, contestazioni, emancipazioni. - Pagina 3 Empty go letto e go spetado

Messaggio Da Sergio il Lun Apr 28, 2008 8:38 pm

Amici, go letto e go scoltado in questi giorni con attenzion le vostre considerazioni sul lavori,sui diritti negati, sulla meritocrazia in azienda ecc. devo dir che son assai colpido da quel che go visto tra le righe dei vostri scritti specialmente perchè provien da un campion ben definito de popolazion -- Eta 50 anni circa, diploma di scuola superiore, lavoratore dipendente, a circa 10 anni dalla pensione,quindi in teoria al culmine delle possibilità di carriera.......
E me par che no ghe semo proprio

Amarezza,delusion,rassegnazion,rabbia, magari in dosi variabili ma sempre presenti.

Ma cosa se succeso de quei muli che voleva conquistar el mondo, dove i xe finidi,e la lotta, cosa credè che i diritti vien dadi per opera dello spirito santo, bisogna conquistarseli giorno per giorno con le ongie e coi denti e mai rassegnarse!!!!!!!

Ogni giorno che nasi xe un giorno bellissimo xe el giorno in cui faremo qualcosa de magnifico per noi, per le persone che ne stà vicin, per el mondo basta gaver entusiasmo e fede nei propri mezzi.

In tutto questo el lavor xe importantissimo, no xe solo un mezzo per guadagnarse de viver, xe una sfida che va combattuda ogni minuto e questo non significa lavorar de più, o ruffianarse coi capi,ma riuscir a migliorar sempre la qualità del tuo lavor in qualsiasi campo te lo stia fazendo e questo non per gaver un riscontro economico ma per ti perchè se una roba te la fa ben la te dà anche tanta soddisfazion.

Mi go fato tanti lavori nella vita, e sempre li go affrontadi con entusiasmo e forse son stado magari fortunado più de altri ma mi a volte me se difficile distinguer fra lavor e tempo libero e de sicuro no lavoro su Marte.

scuseme per la lunghezza e forse per alcune considerazioni sicuramente soggettive

sergio
Sergio
Sergio
1° Maresciallo
1° Maresciallo

Numero di messaggi : 420
Luogo di residenza : TRIESTE
Data d'iscrizione : 18.01.08

Torna in alto Andare in basso

1968 Nautico-Okkupazioni, contestazioni, emancipazioni. - Pagina 3 Empty ma

Messaggio Da Ciacio il Lun Apr 28, 2008 9:01 pm

1968 Nautico-Okkupazioni, contestazioni, emancipazioni. - Pagina 3 N101968 Nautico-Okkupazioni, contestazioni, emancipazioni. - Pagina 3 C10
Ciacio
Ciacio
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 2321
Età : 65
Luogo di residenza : trieste
Data d'iscrizione : 01.03.08

Torna in alto Andare in basso

1968 Nautico-Okkupazioni, contestazioni, emancipazioni. - Pagina 3 Empty Re: 1968 Nautico-Okkupazioni, contestazioni, emancipazioni.

Messaggio Da Ospite il Mar Apr 29, 2008 12:59 am

Intanto ciao a tutti
Me complimento per l'entusiasmo che se riva a percepir da tutti quei che partecipa; i discorsi xe senz'altro impegnativi e comunque difficili da spiegar attraverso stà trappola de skermo; son sempre dell'idea che pago volentieri + de q'che biretta, quando che se 'rriveremo a trovar de novo, e a discutter su tutto quel che volè, ma 'de visus'. Non credo che tutte le sedi possi esser el posto giusto, per cui chiaramente delle volte parlemo in maniera ermetica e/o generica. No xe proprio quel che me piazi......
El confronto diretto per mi xe senz'altro preferibile, ma ahimè non sempre attualizzzabile.

Comunque no per liquidar i discorsi, ma ognuno gha le sue esperienze, storie, iperbole de vita lavorativa e non, convinzioni e zonto anche la parola 'destin' che + de q'che volta ghe metti la pezzetta....

In definitiva, forsi me ripeto, ma ognuno de noi gha senz'altro voglia e piazer de lavorar per costruir el proprio futuro per se stesso e.. per i suoi figli o, se preferite per la muleria che sburta dopo de noi......quindi in definitiva stemo sempre e continuamente costruendo el futuro. No, Story, semo presenti, forsi più che mai.....
Da parte mia stago cercando de far cresser l'elefantino, nonchè de proeggerlo al meglio ....con tutto quel che el rappresenta…......


'night boys & girls
Pet
[img]1968 Nautico-Okkupazioni, contestazioni, emancipazioni. - Pagina 3 Africa11[/img]

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

1968 Nautico-Okkupazioni, contestazioni, emancipazioni. - Pagina 3 Empty Quando se comincia...

Messaggio Da Ciacio il Mar Apr 29, 2008 11:13 pm

Leggio che Pet ,come anche mi, gà difficoltà a espor le mille idee che ghe passa per la testa.
Certo xe che la lampada magica, cò no se tratta de lavor, la diventa un strumento meraviglioso, sia in ben che in mal. Xe ovvio ,che sia difficile poder dir tutto quel che te pensi,senza aver una risposta pronta.
Con calma , stasera son in castigo, zercherò de spiegar quel che gò nella mia misera testa.
1) El discorso "okkupazioni" , iera ovvio che ciamava politica, come xe ovvio che,qualsiasi roba che uno fà o disi, xe politica.
2) In stò topic ( o sorzic ) xe però, pian pian, vignù fora anche le nostre vere nature : Gavemo con noi uno che se inpinisi de Exstasi pena alzà, uno che cò finisi el turno in ufficio , bastona i colleghi, un'altro che gà perso ogni riferimento sociale e se insogna de galine, due più giovani che forsi i lo gà in tel sek e ancora no i se ga accorto, un' altro ancora che credi de esser un elefante, xe anche uno tra i Carpazi che fotografa i cani, nel mucio xe un disperso in Turchia, che'l zerca Smirne nel Mar de Marmara, de quei altri no gò notizie da tempo, del resto uno gà el tedesco per casa , quel'altro no se ricorda nanche le date e un'altro ancora gà domandà un cortel ,come aumento de paga.
3) Caro Piero no te volerà miga far morir stò sorzik , scondendote drio de un per de bire?
Con tutte stè risorse umane, al confronto ,quei dell'Oca Selvaggia iera dei poveri mona.
Usando la lanterna se pol comunicar anche senza tamburarse ( cussì finisi tutte le volte che me trovo con nauticensi)


Comunque, ti te son partì con stò discorso e se te vol chiuderlo mi posso solo dir che me dispiasi

_________________
Nunquam ad maturitatem venire
Ciacio
Ciacio
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 2321
Età : 65
Luogo di residenza : trieste
Data d'iscrizione : 01.03.08

Torna in alto Andare in basso

1968 Nautico-Okkupazioni, contestazioni, emancipazioni. - Pagina 3 Empty ma qua non se finisi!

Messaggio Da Sandro il Gio Mag 01, 2008 2:31 am

Non voio difender Pet, xe grande per farlo, ma credo che non gabbi nessuna intenzione de terminar questa discussion che solo Jampa non riesi a seguir e che quindi la denigra! Credo che Pet, la vera scintilla che ga prodotto i nostri incontri sia mondani che eletronici, gabbi paura che attraverso questo strumento se torni piano piano verso l'oblio che ne ga nascosto per trent'anni con le nostre vite e le nostre storie.Credo che gabbi paura che questo vento nuovo dal profumo de gioventù butti in bonazza e ne lassi denovo un de quà e un de là. Per cui disi "Muli ogni tanto vedemose e continuemo questi discorsi guardandose in faccia poi continuemo qui e poi rincontremose ecc." Mi non posso che esser daccordo con lui. Devo aggiunger per Pet che del resto non esisti mezzo migliore che questo per esprimer i propri pensieri essendo ascoltai da tutti, senza paura de esser interrotti, cercando le parole più giuste.
Se xe un difetto che mi vedo in questi topics xe che ogniun de noi ga una vision della realtà che differisi per cultura, esperienze, ideali politici e religiosi da quela degli altri e ogniun de noi, quando leggi i pensieri altrui ne ricevi un interpretazion "corrotta" (in senso no cattivo)dalla propria vision, che difficilmente ricalca i reali intenti de chi ga scrito. E xe cussì che chi non ga vissudo con Ciacio anni de comuni esperienze scolastiche e de amicizia podessi offenderse e non interpretar con ironia le valutazioni sui nostri pensieri fatte qui sopra.
Mi son stado nominato moderatore ed in questo senso me sento de moderar e de spinger tutti a pensar anche a chi leggi.
Spronar tutti a veder quanto la vita xe bella xe come dir che tutti xe infelici e vivi una vita de merda.
Spronar tutti a lottar a non arrenderse, anche quei che lotta e non se arrendi ogni mattina quando se alza alle 5 per mantener la propria famiglia, xe come dir:" se tutti dei smidolladi, dove gavè messo gli attributi".
E poi non usavimo dir che quando un parla con fervore del proprio grande pisello xe proprio perchè lo ga picio?
Un topics xe come un diario dove principalmente un scivi per se stesso con l'unica consapevolezza che chiunque pol legger le sue "confessioni" e che ogni tanto il diario se anima e riesci anche a risponderne.
Meditè gente meditè
Sandro
Sandro
1° Maresciallo
1° Maresciallo

Numero di messaggi : 415
Età : 66
Data d'iscrizione : 24.12.07

Torna in alto Andare in basso

1968 Nautico-Okkupazioni, contestazioni, emancipazioni. - Pagina 3 Empty Auguri

Messaggio Da Ospite il Gio Mag 01, 2008 12:06 pm

Auguri compagni !!

Dato che oggi no go motivo de festeggiar me son letto i vostri messaggi,
iero via un poco de tempo, gavevo l'antivirus scadudo, no gavevo voia,
ad ogni modo deso son qua.
La prima sensazion legendo xe sta de rivederve come ieri 30 anni fa, purtoppo
anche con la stessa testa, forse qualcuno fa el rassegnato, altri vivi ogni giorno
l'impegno nel lavoro, da parte mia dopo scelte fatte pochi anni fa , sto di nuovo
pensando a cosa fare da grande.

A proposito mi savevo ben dove iera Smirne no go mai dito che iera in mar de Marmara, ve concedo che la mia mappa della Turchia sulla lavagna, anche inconsiderazion del posto e l'ora no iera delle più precise.

Devo eser sincero go pensà a tante risposte sul vostro 68,non go la vostra dialettica me son fermà tante volte e cancellà, ad ogni modo un sacco de robe xe stade sbagliade in quei anni e a mio giudizio in voi, esisti equilibri tra ideali,desideri e realtà che gnanche mi rivo a viver ne a raggiunger.
Quel che rimani xe la spinta al miglioramento, sia nel lavoro, che nei rapporti personali.... voio concluder con un augurio agli amici vecchi e nuovi.

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

1968 Nautico-Okkupazioni, contestazioni, emancipazioni. - Pagina 3 Empty okk

Messaggio Da Ciacio il Gio Mag 01, 2008 12:19 pm

1968 Nautico-Okkupazioni, contestazioni, emancipazioni. - Pagina 3 C12
Genio ha scritto:Non voio difender Pet, xe grande per farlo, ma credo che non gabbi nessuna intenzione de terminar questa discussion che solo Jampa non riesi a seguir e che quindi la denigra! Credo che Pet, la vera scintilla che ga prodotto i nostri incontri sia mondani che eletronici, gabbi paura che attraverso questo strumento se torni piano piano verso l'oblio che ne ga nascosto per trent'anni con le nostre vite e le nostre storie.Credo che gabbi paura che questo vento nuovo dal profumo de gioventù butti in bonazza e ne lassi denovo un de quà e un de là. Per cui disi "Muli ogni tanto vedemose e continuemo questi discorsi guardandose in faccia poi continuemo qui e poi rincontremose ecc." Mi non posso che esser daccordo con lui. Devo aggiunger per Pet che del resto non esisti mezzo migliore che questo per esprimer i propri pensieri essendo ascoltai da tutti, senza paura de esser interrotti, cercando le parole più giuste.
Se xe un difetto che mi vedo in questi topics xe che ogniun de noi ga una vision della realtà che differisi per cultura, esperienze, ideali politici e religiosi da quela degli altri e ogniun de noi, quando leggi i pensieri altrui ne ricevi un interpretazion "corrotta" (in senso no cattivo)dalla propria vision, che difficilmente ricalca i reali intenti de chi ga scrito. E xe cussì che chi non ga vissudo con Ciacio anni de comuni esperienze scolastiche e de amicizia podessi offenderse e non interpretar con ironia le valutazioni sui nostri pensieri fatte qui sopra.
Mi son stado nominato moderatore ed in questo senso me sento de moderar e de spinger tutti a pensar anche a chi leggi.
Spronar tutti a veder quanto la vita xe bella xe come dir che tutti xe infelici e vivi una vita de merda.
Spronar tutti a lottar a non arrenderse, anche quei che lotta e non se arrendi ogni mattina quando se alza alle 5 per mantener la propria famiglia, xe come dir:" se tutti dei smidolladi, dove gavè messo gli attributi".
E poi non usavimo dir che quando un parla con fervore del proprio grande pisello xe proprio perchè lo ga picio?
Un topics xe come un diario dove principalmente un scivi per se stesso con l'unica consapevolezza che chiunque pol legger le sue "confessioni" e che ogni tanto il diario se anima e riesci anche a risponderne.
Meditè gente meditè
Ciacio
Ciacio
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 2321
Età : 65
Luogo di residenza : trieste
Data d'iscrizione : 01.03.08

Torna in alto Andare in basso

1968 Nautico-Okkupazioni, contestazioni, emancipazioni. - Pagina 3 Empty comunichiamo

Messaggio Da mauriP il Gio Mag 01, 2008 4:43 pm

Ciacio '76 ha scritto:1968 Nautico-Okkupazioni, contestazioni, emancipazioni. - Pagina 3 N101968 Nautico-Okkupazioni, contestazioni, emancipazioni. - Pagina 3 C10

... _ _ _ ...

te volevi dir questo ?
Ocio che se 'ndemo vanti a codici e alfabeti strani per dirse solo che "come te sta" staremo una vita.
ciaociao
mauriP
mauriP
2° Capo
2° Capo

Numero di messaggi : 54
Luogo di residenza : TRIESTE
Data d'iscrizione : 23.02.08

Torna in alto Andare in basso

1968 Nautico-Okkupazioni, contestazioni, emancipazioni. - Pagina 3 Empty Ne un ne l'altro !

Messaggio Da mauriP il Gio Mag 01, 2008 4:52 pm

giampaolo malalan ha scritto:Auguri compagni !!

Dato che oggi no go motivo de festeggiar me son letto i vostri messaggi,
iero via un poco de tempo, gavevo l'antivirus scadudo, no gavevo voia,
ad ogni modo deso son qua.
La prima sensazion legendo xe sta de rivederve come ieri 30 anni fa, purtoppo
anche con la stessa testa, forse qualcuno fa el rassegnato, altri vivi ogni giorno
l'impegno nel lavoro, da parte mia dopo scelte fatte pochi anni fa , sto di nuovo
pensando a cosa fare da grande.

A proposito mi savevo ben dove iera Smirne no go mai dito che iera in mar de Marmara, ve concedo che la mia mappa della Turchia sulla lavagna, anche inconsiderazion del posto e l'ora no iera delle più precise.

Devo eser sincero go pensà a tante risposte sul vostro 68,non go la vostra dialettica me son fermà tante volte e cancellà, ad ogni modo un sacco de robe xe stade sbagliade in quei anni e a mio giudizio in voi, esisti equilibri tra ideali,desideri e realtà che gnanche mi rivo a viver ne a raggiunger.
Quel che rimani xe la spinta al miglioramento, sia nel lavoro, che nei rapporti personali.... voio concluder con un augurio agli amici vecchi e nuovi.
Auguri per cosa ! Compagno de chi ?
Oggi FESTA DEI LAVORATORI !!
Pensite che mi lavoro e devo anche lavorar più del solito per ciò che quei che no lavora possi manifestar e gioir de sta festa ?!?!
No me torna qualcosa.

Alla via così.
mauriP
mauriP
2° Capo
2° Capo

Numero di messaggi : 54
Luogo di residenza : TRIESTE
Data d'iscrizione : 23.02.08

Torna in alto Andare in basso

1968 Nautico-Okkupazioni, contestazioni, emancipazioni. - Pagina 3 Empty pensiero non mio

Messaggio Da Sergio il Gio Mag 01, 2008 7:03 pm

pensiero non mio,

Due o tre clic al giorno levano il regime di torno.

--Marco Travaglio

ma che condivido , credo che gli spazi di libertà si stiano riducendo sempre più e forse Internet sarà l'ultima frontiera

s.
Sergio
Sergio
1° Maresciallo
1° Maresciallo

Numero di messaggi : 420
Luogo di residenza : TRIESTE
Data d'iscrizione : 18.01.08

Torna in alto Andare in basso

1968 Nautico-Okkupazioni, contestazioni, emancipazioni. - Pagina 3 Empty TANTO PER NO PERDER EL VIZIO

Messaggio Da Sergio il Dom Mag 04, 2008 8:41 pm

Muli forsi semo andai un poco sora le righe in questo Topic del resto l'argomento no iera dei più tranquilli e iera prevedibile , poco male vol dir che semo ancora vivi no!!

piccola verità non mia:

" Il nemico più scaltro non è colui che ti porta via tutto,ma colui che lentamente ti abitua a non avere più nulla."

un saluto affettuoso a tutti

s
Sergio
Sergio
1° Maresciallo
1° Maresciallo

Numero di messaggi : 420
Luogo di residenza : TRIESTE
Data d'iscrizione : 18.01.08

Torna in alto Andare in basso

1968 Nautico-Okkupazioni, contestazioni, emancipazioni. - Pagina 3 Empty e ancora...

Messaggio Da Sergio il Dom Mag 04, 2008 9:04 pm

Dato che esistono oratori balbuzienti, umoristi tristi, parrucchieri calvi, potrebbero anche esistere politici onesti.

--Dario Fo

o no!!

s
Sergio
Sergio
1° Maresciallo
1° Maresciallo

Numero di messaggi : 420
Luogo di residenza : TRIESTE
Data d'iscrizione : 18.01.08

Torna in alto Andare in basso

1968 Nautico-Okkupazioni, contestazioni, emancipazioni. - Pagina 3 Empty No se finissi mai de impar.......

Messaggio Da Ospite il Mar Mag 06, 2008 12:31 am

Ciao muloni e mulone

Gho scovado fora sto' servizio del TG1 in merito al '68, che me par che val la pena de guardarselo con calma.
Ve lo segnalo:

http://www.raiclicktv.it/raiclickpc/secure/stream.srv?id=33794&idCnt=
(probabilmente se no se apri da solo cliccando do volte, doverè copiarve el sito a manina, me dispiazi...ma val la pena perder q'che secondo in +...)


In Francia el governo di De Gaulle gha risciado de naufragar a causa de sto' movimento.....e no me par poco.

Oggi qualchedun lo gha battezzado 'maledetto '68'; ogni nostro commento in merito risulteria comunque de natura politica e mi non me la sento de chiederve cossa che ne pensè, proprio per el timore che nassi incomprensioni che possi divider e non unir.
A sto' punto me sento de portar soltanto un piccolo contributo sperabilmente obiettivo cercando de far in qualche modo 'cultura' che a noi nautici no ne fa mai mal, visto che semo tutti nati 'ssai, ma 'ssai curiosi.
ciao
'nnotte
Pet

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

1968 Nautico-Okkupazioni, contestazioni, emancipazioni. - Pagina 3 Empty il cerchio se chiudi o se verzi

Messaggio Da Sandro il Mar Mag 06, 2008 11:42 am

Go visto con interesse il servizio proposto da Pet e guarda caso iera anche Glucksmann a braccetto con Sarkosy. Tante delle cose dette nel servizio par che non sia una novità per noi che le gavevimo già dette su questi lidi. Rimani quell'esperienza e quei ricordi che nessuno ne porterà via.
Sandro
Sandro
1° Maresciallo
1° Maresciallo

Numero di messaggi : 415
Età : 66
Data d'iscrizione : 24.12.07

Torna in alto Andare in basso

1968 Nautico-Okkupazioni, contestazioni, emancipazioni. - Pagina 3 Empty Per Ciacio

Messaggio Da matteo il Mar Mag 06, 2008 6:09 pm

Ciacio '76 ha scritto:
1) El discorso "okkupazioni" , iera ovvio che ciamava politica, come xe ovvio che,qualsiasi roba che uno fà o disi, xe politica.
2) In stò topic ( o sorzic ) xe però, pian pian, vignù fora anche le nostre vere nature : Gavemo con noi uno che se inpinisi de Exstasi pena alzà, uno che cò finisi el turno in ufficio , bastona i colleghi, un'altro che gà perso ogni riferimento sociale e se insogna de galine, due più giovani che forsi i lo gà in tel sek e ancora no i se ga accorto, un' altro ancora che credi de esser un elefante, xe anche uno tra i Carpazi che fotografa i cani, nel mucio xe un disperso in Turchia, che'l zerca Smirne nel Mar de Marmara, de quei altri no gò notizie da tempo, del resto uno gà el tedesco per casa , quel'altro no se ricorda nanche le date e un'altro ancora gà domandà un cortel ,come aumento de paga.
3) Caro Piero no te volerà miga far morir stò sorzik , scondendote drio de un per de bire?
Con tutte stè risorse umane, al confronto ,quei dell'Oca Selvaggia iera dei poveri mona.
Usando la lanterna se pol comunicar anche senza tamburarse ( cussì finisi tutte le volte che me trovo con nauticensi)

Me son permesso de quotar una parte dell'intervento de Ciacio perchè me pareva che el riferimento evidenziado in rosso fossi poco " simpatico" nei confronti de quei 2 più giovini che frequenta el forum e questo topic in particolare. Visto che a conti fatti ghe semo solo mi e Alex che non semo della vostra classe me sento tirado in ballo direttamente. El commento xè poco simpatico perchè me poni un corpo estraneo in un posto dove che nol dovessi star ( e che xè fatto per far uscir e no per far entrar ) ma soprattutto perchè evidenzia come gnanche no me inacorzo della mia condizion. Xè vera una roba: non son un aquila...ma gnanche proprio un cocal, e alla mia età gò ancora el sogno de venir ripagado per la capacità e la professionalità che metto nel mio lavor, perchè ? Perchè ,tutto sommato ,me piasi quel che fazo, ghe metto un poca de passion e pensar de far le robe " tanto per" me metti tristezza.Tutto qua. Ancora oggi se uno disi " meritocrazia" vien fora che el xè un servo dei paroni, un krumiro, salta fora le galline che se rompi el cul e robe de sto tipo. Me dispiasi ma non son d'accordo. E per chi gà ancora voia de legger voio andar avanti : me vien dito che son un illuso e che la gò in tel .... , ma allora spiegheme cossa dovessi pensar de quei muli che protestava nel '68 , che non iera contenti del mondo che ghe gaveva lassado mamma e papà e che voleva qualcossa de mejo per i propri fioi . Xè forse migliorade le robe? A legger i vostri commenti me par de no, anzi. E allora 40 anni fa iera quei muli gli illusi e iera lori che i lo gaveva in quel posto senza saverlo, eppur i gà lotta, i gà vissù, i se gà barcamenà e solo oggi i pol valutar se tutto quel darse de far gà valso la pena. Oggi xè el mio turno de sognar qualcossa de mejo per mi e per quei che vegnerà; per far i conti e augurando bona salute a tutti se risentimo tra qualche annetto.

Saluti
matteo
matteo
Capo di 3° Classe
Capo di 3° Classe

Numero di messaggi : 133
Luogo di residenza : Trieste
Data d'iscrizione : 24.10.07

Torna in alto Andare in basso

1968 Nautico-Okkupazioni, contestazioni, emancipazioni. - Pagina 3 Empty I also saw him at the TV....

Messaggio Da Peter il Mar Mag 06, 2008 6:42 pm

Genio ha scritto:Go visto con interesse il servizio proposto da Pet e guarda caso iera anche Glucksmann a braccetto con Sarkosy. Tante delle cose dette nel servizio par che non sia una novità per noi che le gavevimo già dette su questi lidi. Rimani quell'esperienza e quei ricordi che nessuno ne porterà via.


This is an english cultural lesson

Who's he?
André Glucksmann
From Wikipedia, the free encyclopedia



André Glucksmann (born 1937) is a prominent French philosopher and writer, and is considered as a member of the French new philosophers. He studied philosophy at the École normale supérieure de Saint-Cloud and he is the author of the numerous scholarly articles, including the "Master Thinkers" (Harper & Row, 1980). Glucksmann is part of the Cercle de l'Oratoire think tank.
Early Years



André Glucksmann was born in 1937, in Boulogne-Billancourt, the son of Austrian and Jewish parents. He studied in Lyon, and later enrolled in the elite and highly selective École Normale Supérieure de Saint Cloud. In 1968 he published his first book, Le Discours de Ia Guerre. In 1975 et publishes La Cuisinière le Mangeur d'Hommes, an assay on the State, the Marxism and the concentration camps, where he traced a parallel between Nazism and the communism. His books have greatly influenced contemporary thinking throughout Europe.
Political opinions



Glucksmann is a long-time supporter of Chechnyan independence, and was one of the few French intellectuals supporting the 2003 invasion of Iraq.[citation needed] He supported the right-wing candidate Nicolas Sarkozy for the April-May 2007 presidential election [1].
Works



  • A Child's Rage (Une rage d'enfant) (2006)
  • The Discourse of Hate (Le Discours de la haine) (2004)
  • West Versus West (Ouest contre Ouest) (2003)
  • Dostoyevsky in Manhattan (Dostoïevski à Manhattan) (2002)
  • The Third Death of God (La Troisième Mort de Dieu) (2000)
  • Cyncism and Passion (Cynisme et passion) (1981/1999)
  • The Force of Vertigo (La Force du vertige) (1983).
  • The Master Thinkers (Les Maîtres penseurs) (1977)
  • 1. ^ Pourquoi je choisis Nicolas Sarkozy, Le Monde, 29 January 2007 (French)


Concerning the matter of 'maledetto 68' as previously mentioned and on the basis of your acknowledge are you agree with Mr. A. Glucksmann's opinions?



ciao muloni



by pet
Peter
Peter
Capo di 2° Classe
Capo di 2° Classe

Numero di messaggi : 240
Data d'iscrizione : 24.12.07

Torna in alto Andare in basso

1968 Nautico-Okkupazioni, contestazioni, emancipazioni. - Pagina 3 Empty Re: 1968 Nautico-Okkupazioni, contestazioni, emancipazioni.

Messaggio Da Ale75 il Mar Mag 06, 2008 7:27 pm

matteo ha scritto:
Ciacio '76 ha scritto:
1) El discorso "okkupazioni" , iera ovvio che ciamava politica, come xe ovvio che,qualsiasi roba che uno fà o disi, xe politica.
2) In stò topic ( o sorzic ) xe però, pian pian, vignù fora anche le nostre vere nature : Gavemo con noi uno che se inpinisi de Exstasi pena alzà, uno che cò finisi el turno in ufficio , bastona i colleghi, un'altro che gà perso ogni riferimento sociale e se insogna de galine, due più giovani che forsi i lo gà in tel sek e ancora no i se ga accorto, un' altro ancora che credi de esser un elefante, xe anche uno tra i Carpazi che fotografa i cani, nel mucio xe un disperso in Turchia, che'l zerca Smirne nel Mar de Marmara, de quei altri no gò notizie da tempo, del resto uno gà el tedesco per casa , quel'altro no se ricorda nanche le date e un'altro ancora gà domandà un cortel ,come aumento de paga.
3) Caro Piero no te volerà miga far morir stò sorzik , scondendote drio de un per de bire?
Con tutte stè risorse umane, al confronto ,quei dell'Oca Selvaggia iera dei poveri mona.
Usando la lanterna se pol comunicar anche senza tamburarse ( cussì finisi tutte le volte che me trovo con nauticensi)

Me son permesso de quotar una parte dell'intervento de Ciacio perchè me pareva che el riferimento evidenziado in rosso fossi poco " simpatico" nei confronti de quei 2 più giovini che frequenta el forum e questo topic in particolare. Visto che a conti fatti ghe semo solo mi e Alex che non semo della vostra classe me sento tirado in ballo direttamente. El commento xè poco simpatico perchè me poni un corpo estraneo in un posto dove che nol dovessi star ( e che xè fatto per far uscir e no per far entrar ) ma soprattutto perchè evidenzia come gnanche no me inacorzo della mia condizion. Xè vera una roba: non son un aquila...ma gnanche proprio un cocal, e alla mia età gò ancora el sogno de venir ripagado per la capacità e la professionalità che metto nel mio lavor, perchè ? Perchè ,tutto sommato ,me piasi quel che fazo, ghe metto un poca de passion e pensar de far le robe " tanto per" me metti tristezza.Tutto qua. Ancora oggi se uno disi " meritocrazia" vien fora che el xè un servo dei paroni, un krumiro, salta fora le galline che se rompi el cul e robe de sto tipo. Me dispiasi ma non son d'accordo. E per chi gà ancora voia de legger voio andar avanti : me vien dito che son un illuso e che la gò in tel .... , ma allora spiegheme cossa dovessi pensar de quei muli che protestava nel '68 , che non iera contenti del mondo che ghe gaveva lassado mamma e papà e che voleva qualcossa de mejo per i propri fioi . Xè forse migliorade le robe? A legger i vostri commenti me par de no, anzi. E allora 40 anni fa iera quei muli gli illusi e iera lori che i lo gaveva in quel posto senza saverlo, eppur i gà lotta, i gà vissù, i se gà barcamenà e solo oggi i pol valutar se tutto quel darse de far gà valso la pena. Oggi xè el mio turno de sognar qualcossa de mejo per mi e per quei che vegnerà; per far i conti e augurando bona salute a tutti se risentimo tra qualche annetto.

Saluti

Ben dito Teo, sognar no costa nula...romperse el cul sul lavor costa e anche parechio ma mi, come ti, amo el mio lavor (che comunque el xe se no identico sai simile), ghe tegno che le robe vadi pel verso giusto e che el nome dela mia azienda gabi onor...dopo ciaperò pei denti ma so che mi gaverò dà el masimo!!!
Pel momento a mi la meritocrazia ga pagà, go avù promozioni e incentivi ala facia de chi che ga una laurea perchè go smepre fato el mio in silenzio, go lavorà de note, de domenica e co le navi gaveva casin iero sempre presente perchè reputo che quei che xe in mezo al mar ga bisogno, se no de un aiuto, almeno de una picola man per far andar le robe meio e per farghe sentir che l'Azienda ghe iera e ghe sarà sempre!
Fra un per de anni tireremo le some e se no me vegnerà riconosù quel che, forsi, me meritavo anderò lo steso avanti per la mia strada.

Un saluto a tuti e....avanti Nautico!
Ale75
Ale75
2° Capo Scelto
2° Capo Scelto

Numero di messaggi : 79
Età : 45
Luogo di residenza : Trieste
Data d'iscrizione : 23.10.07

Torna in alto Andare in basso

1968 Nautico-Okkupazioni, contestazioni, emancipazioni. - Pagina 3 Empty per Ale e Matteo

Messaggio Da Sergio il Mar Mag 06, 2008 10:18 pm

Ciao Muli me fa sai piazer che parlè cusì della vostra ditta che mi go frequentado, quando che gaveva ancora el vecchio nome glorioso, fin da quando gavevo le braghe curte che mio papà gà lavorado là più de 35 anni ed anche mi go fato un dò imbarchi dopo scola.
Quel spirito che vedo nelle vostre parole oltre ad esser anche el mio xe quel che cerco de passar in tuti i muli novi che me riva sul lavor e devo dir che spesso la cosa funziona e pur fra mille difficoltà gò un gruppo de collaboratori de primordine.
Tutto questo però non me gà mai crea problemi con quel spirito del 68 a cui mi credo de aver ispirado tutta la mia vita perchè,e qua el discorso saria assai longo, se ga fato tanta tantissima demagogia e disinformazion su quel che iera i veri ideali del movimento.
Ve fazo solo un do esempi: prima del 68 esisteva solo scale gerarchiche, anzianità,nonnismo ecc. in tuti i campi, per cui a scola autoritarismo con i prof,dispotismo dei muli delle quinte, dopo te andavi militar e la de novo nonnismo, gerarchie ordini, dopo sul lavor e de novo i capi el direttor, la carriera la paura ecc. Bon mi go passado tuto questo e quando che iero in quinta no go mai prevaricado i muli delle prime, quando che son andà militar e son diventado congedante no go mai fatto tute le cazzade che iera de moda quella volta e quando che son rivado sul lavor e go trovado le cose di cui sopra no me son mai fato coinvolger e adesso che go la responsabilità de varie persone le tratto come sempre go fato in tutta la mia vita e nissun per questo me credi un debole anzi.
Per cui dopo el 68 mi son cambià el mondo xe cambia e credeme sicuramente in meio.
Per esempio prima un capo el iera principalmente autoritario, adesso el devi esser autorevole e credo che tuti capì la differenza.


s.
Sergio
Sergio
1° Maresciallo
1° Maresciallo

Numero di messaggi : 420
Luogo di residenza : TRIESTE
Data d'iscrizione : 18.01.08

Torna in alto Andare in basso

1968 Nautico-Okkupazioni, contestazioni, emancipazioni. - Pagina 3 Empty Stuzziga ,stuzziga

Messaggio Da Ciacio il Mer Mag 07, 2008 2:11 am

Naturalmente per Ale e Matteo,

Bravi muli, finalmente una replica come se devi !

Prima de tutto, el mio intervento , dove ve ritrovavi corpi estranei propio là , iera solo metaforico.
Me raccomando de legger quel che scrivo con el giusto spirito e quel poco de sarcasmo che , a volte pol usar un personaggio più vecio, con un vissuto un poco più vasto, ma comunque uno che vien dal Nautico.

Quà el '69 - '77, a spiegarlo me par un poco impegnativo, bisognava esser là e anche chi che ghe iera , in molti casi gà capì poco. Penso che anche tra militanti, trovandose a discuter, sia difficile far una giusta sintesi de quel che xe stà fatto. Sicuro xe stà fatto tanto, ma propio tanto.

Volevo inveze risponderghe ai due giovani, scuseme per la differenziazion ma và tutto a vostro favor.
Sul lavor , stago parlando dei tempi attuali, el discorso xe assolutamente soggettivo.
Se un de noi , con el nostro Diploma, lavora in un ente , in una grossa azienda o in una media azienda , no xe k che tegni, el laureà sarà sempre e sempre sora.
Nelle piccole o medie imprese, pol esser che vegni fora quel che se usa ciamar Talento.
Per quel che gò visto , fina desso, el vero talento se distacca subito dalla dipendenza e crea, a sua volta un'altra azienda o attività, come che voler dir.

Penso che fina desso podemo esser daccordo.

Guai se no ve piasi quel che stè fazendo, no se pol alzarse la mattina e andar a lavorar con el gropo in stomigo, diventè mona voi e ne risenti tutti quei che ve stà vizzin e oltre tutto , no gaverè altro scopo che lassarve viver e tutto diventa un incubo.

La meritocrazia

Su questo no se trovemo daccordo, ma xe giusto che ognidun se comporti secondo la sua coscienza.
Lassando in pase le galine col cul rotto (altra metafora), provè a metter in pratica ,el dar la vostra completa disponibilita e dedizion nonchè ore de lavor , ad una azienda che stà pensando a venderse o a esser comprada da una qualunque multinazionale, cordata ,o finta operazion de borsa.
Provè a far doppi turni o straordinari ,con un contratto a termine in scarsela.
Gavemo , quà a Trieste, una grossa azienda che iera del gruppo Fiat fina pochi anni fà , adesso i unici assunti xe un pugno de ingenieri sottopagai e tutta la bassa forza, tra cui decine de diplomai, lavora con contratto a termine de un mese , sì de un mese. Provè a dar là la vostra completa disponibilità al sacrificio per mantignir alto el prestigio dell'azienda. Là se pol aver le tette grosse , dar forsi via el popoci, far straordinari e anche le notti, ma alla fine , dopo massimo sei mesi ,se la và ben, se stà a casa a spetar una ciamada.

Tutti noi che scrivemo, ben o mal gavemo una stabilità economica, noi scritti in verde perchè semo veci e vivemo sull'onda de quel che xe stà el '69-'77 , voi più giovani perchè se stai bravi a procurarvela.
E per i prossimi ??

Cari Ale e Matteo , spero de conoserve de persona ,perchè me se difficile spiegar quel che penso, dentro la lanterna magica
Voi se quei che vien dopo de noi, dopo de voi vegnerà altri e gò come un presentimento che quei altri del '68 no saverà niente.
No penso de aver fatto politica , solo un poca de cronaca.

El sek xe sacro, dio ne salvi el sek!

Ciao Br1
Ciacio
Ciacio
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 2321
Età : 65
Luogo di residenza : trieste
Data d'iscrizione : 01.03.08

Torna in alto Andare in basso

1968 Nautico-Okkupazioni, contestazioni, emancipazioni. - Pagina 3 Empty O bon!

Messaggio Da matteo il Mer Mag 07, 2008 1:00 pm

Bon, son contento che se semo chiaridi. No su tutto per fortuna altrimenti el "sorzic" no saria più cussì interessante.
Continuo a pensar che questo sia un ottimo posto per scambiar idee perchè ne da la possibilità de farlo come e quando podemo, xè una finestra alla quale affacciarse per far esntir i nostri pensieri alle ore più strane vignindo cussì incontro a tutti noi. Certo, oggi xè sol e l'idea de un spritzetto sotto una frasca per far ciacole con 4 amici xè più allettante del schermo del pc ma queso passa el convento.
Son d'accordo con ti, Ciacio, quando te conti della situazion de lavor dei precari e de cossa nassi nelle grandi multinazionali; noi ierimo partidi tanti reply fa discutendo dei contratti de lavor e prorio questo iera el principio che alla fine ne dovessi unir tutti quanti (spero) : garantir e tutelar el lavorator in tutta una serie de aspetti che non andrò a ripeter, ma anche garantir un sistema in cui quel che lavora meio (che no vol dir per forza de più) gabbi la possibilità de vederse riconossudi i suoi meriti, se questo xè un sogno, un'utopia oppur qualcossa de realizzabile, non sta a mi dirlo
Una sola roba ancora: qua in ditta el nostro titolo ,CLC o CDM, xè tignudo in buonissima considerazion e el neolaureato gà de far gavetta e per el resto ve rimando alla testimonianza de Alex.

Un saluto a tutti.
matteo
matteo
Capo di 3° Classe
Capo di 3° Classe

Numero di messaggi : 133
Luogo di residenza : Trieste
Data d'iscrizione : 24.10.07

Torna in alto Andare in basso

1968 Nautico-Okkupazioni, contestazioni, emancipazioni. - Pagina 3 Empty mi quà e mi là.....Ok semo bravi ragazzi

Messaggio Da Ospite il Ven Mag 09, 2008 12:32 am

Sergio ha scritto:Ciao Muli me fa sai piazer che parlè cusì della vostra ditta che mi go frequentado, quando che gaveva ancora el vecchio nome glorioso, fin da quando gavevo le braghe curte che mio papà gà lavorado là più de 35 anni ed anche mi go fato un dò imbarchi dopo scola.
Quel spirito che vedo nelle vostre parole oltre ad esser anche el mio xe quel che cerco de passar in tuti i muli novi che me riva sul lavor e devo dir che spesso la cosa funziona e pur fra mille difficoltà gò un gruppo de collaboratori de primordine.
Tutto questo però non me gà mai crea problemi con quel spirito del 68 a cui mi credo de aver ispirado tutta la mia vita perchè,e qua el discorso saria assai longo, se ga fato tanta tantissima demagogia e disinformazion su quel che iera i veri ideali del movimento.
Ve fazo solo un do esempi: prima del 68 esisteva solo scale gerarchiche, anzianità,nonnismo ecc. in tuti i campi, per cui a scola autoritarismo con i prof,dispotismo dei muli delle quinte, dopo te andavi militar e la de novo nonnismo, gerarchie ordini, dopo sul lavor e de novo i capi el direttor, la carriera la paura ecc. Bon mi go passado tuto questo e quando che iero in quinta no go mai prevaricado i muli delle prime, quando che son andà militar e son diventado congedante no go mai fatto tute le cazzade che iera de moda quella volta e quando che son rivado sul lavor e go trovado le cose di cui sopra no me son mai fato coinvolger e adesso che go la responsabilità de varie persone le tratto come sempre go fato in tutta la mia vita e nissun per questo me credi un debole anzi.
Per cui dopo el 68 mi son cambià el mondo xe cambia e credeme sicuramente in meio.
Per esempio prima un capo el iera principalmente autoritario, adesso el devi esser autorevole e credo che tuti capì la differenza.


s.

Ciao Ragazzi/e
Intanto condivido le ragioni +/- de tutti quanti Voi; coi giovini che gha el diritto de aver la massime aspirazioni come che le ghavemo avude tutti quanti noialtri e su questo no ghe piovi, visto che per esperienza personale el successo nel lavoro e/o nella vita dipendi da tantissime variabili, non ultimo come che gira el vento in azienda e aggiungo ...dalla scelta de vita familiare de ciascuno de noi.........lasso a Voi le interperetazioni più variegate (anche quà rissuona el gelato...)
Basta guardarse in giro....no voio far raffronti, ma ragazzi, la vita come che dizeva i veci xe come un terno al lotto, a meno che come che gha dito Br1 il talento, xe un talento vero e prima o dopo el vien fora con prepotenza , e con un poco de fortuna vizin, digo mi.
A proposito i veci dizeva merda fa m...a e soldi fa s...i; mi no ghe gho mai credudo perche comqunue son fermamente convinto che i soldi no fa la felicità ...ma ...pol aiutar. e anche su questo no ghe piovi.
Ultimo ma non meno importante, oltre alle spiegazioni de Br1 peraltro convincenti, ghave soppesado la risposta delicata de Story? Me aspettavo un seguito...che invece stenta a venir. Peccà.

Le iscrizioni per la cena de domani sera xe ancora aperte per chi che gavessi piazer.

Goodnight
Pet

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

1968 Nautico-Okkupazioni, contestazioni, emancipazioni. - Pagina 3 Empty ..un seguito ..

Messaggio Da Ciacio il Ven Mag 09, 2008 2:15 am

Cari noi, noi che pensemo de poder ragionar con la testa de chi che stè esperienze le gà vissude con l'adolescenza in corpo, pieni de entusiasmo, in un momento che stava cambiando el mondo , come se fà a spiegar una sensazion cussì potente?

Forsi fazendo un elenco delle robe che quel periodo gà portà.

Probabilmente, i nostri più giovani amici non sà che le robe prima del 68 ( d'ora in poi ciamerò cussì quel periodo , anche se mi lo vedo smorzarse nel '77 ) non iera cussì facili.

Penso che Sergio se riferiva al LLoyd Triestino. Ben, per quella società el mio Vecio gà battù onde per 35 anni. Mi son cressù nelle gambuse ( uso la G) dell'Africa, dell'Asia , dell'Europa e del Victoria (tra l'altro le iera due a due gemelle). Quela volta , parlemo sempre de prima del '68, Le mio Vecio,come gambusier, el se imbarcava su chiamata, dandose disponibile alla società, el partiva per quel periodo che se ciamava 'carovana' , de solito durava tre viaggi, per l'estremo oriente, me par che l'ultimo porto iera Hong Kong.
Se inveze i lo ciamava sull'Africa o l'Europa , i viaggi iera quattro, però la dimora iera a Trieste inveze che Genova. Comunque la carovana durava minimo sei mesi.
Quando finiva la carovana, el vigniva sbarcà , I lo pagava a ogni fine viaggio e i ghe dava la liquidazion .
Lui stava in tera e spetava la nova ciamada per un'altra carovana , qualche volta un mese qualche volta quattro, senza paga.
Zà stò sistema no me par troppo bel. Ma andemo avanti, xe capità una volta che , pena sbarcà a Genova, el se stà subito riconfermà sulla stessa nave per un'altra carovana. Lui gà accettà , e cussì el se partì per altri sei mesi senza vignir mai a Trieste. Al ritorno xe scoppià la guerra tra Egitto e Israele, la nave iera dentro Suez , bloccada in fila con le altre, per fortuna no bombardada visto che quela volta i rispettava ancora le navi bianche. Mi iero muleto ,ma me ricordo che el 'PALAZZO' telefonava tre volte al giorno per rassicurar mia mamma. I xe stai bloccai un pochi de giorni, dopo visto che iera anche altre passeggeri i gà verto el canal per far uscir almeno le bianche.
Co i xe rivai a Genova , là la nave fazzeva dimora, el Mio voleva sbarcar, dopo più de un anno via de casa,
però no iera rincalzi , in quanto Suez iera bloccà e per l'estremo oriente bisognava far el periplo dell'Africa,
naturalmente nissun gambusier voleva farse 80 giorni de viaggio.(dopo se diventada normalità)
Ghe xe rivà el comando de continuar. Lui gà dito de no , el gà fatto le valige , el gà ciapà el treno e finalmente el xe tornà a casa. Dopo un mese el gà ricevù un telegramma dalla società che comunicava un anno de castigo. No stago scherzando se ciamava propio cussì.
Poscia per un anno Lui non podeva imbarcarse .
Purtroppo Lui no xe più quà per contarvela de persona, ma penso che volendo sbisigar fra le carte dei archivi questa e decine de altre storie simili o anche più brutte pol vignir fora.
Adesso son stanco e vado a drizar el scheletro, però per darghe un senso a quel che finora gò scritto, finisso col dir che el Vecio gà finì de batter onde nel ' 78 come maestrin sul Palatino.

Nei ultimi anni i periodi in tera vigniva retribuidi .

Son stà longo , ma del resto questo xe un episodio che andavà contà con anche qualche particolar.

Br1
Ciacio
Ciacio
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 2321
Età : 65
Luogo di residenza : trieste
Data d'iscrizione : 01.03.08

Torna in alto Andare in basso

1968 Nautico-Okkupazioni, contestazioni, emancipazioni. - Pagina 3 Empty Grazie Ciacio

Messaggio Da Sergio il Sab Mag 10, 2008 8:46 pm

Br 1 go letto el tuo racconto e devo dir che me ga colpido tanto, mi con tuò papà go fato un imbarco un estate come " mozzo allievo nautico " sull Africa quando iero ancora a scola nel 72 ( come vedè niente a che far con sesso droga e rock and roll ) .
Lui lo conosevo poco perchè come che ga dito Ciacio el iera poco a casa (abitavimo nelle case dei marittimi a S. Luigi) el me gaverà visto forsi una o due volte che giogavo insieme con suo fio ma per tuto el viaggio el me ga sempre protetto (e questo ve lo spiegherò in un contesto meno allargato) ed ogni sera solo a mi l'ultimo de bordo el me offriva el gelato el me contava della pesca sua grande passion. Xe ricordi che me porterò sempre nel cuor.

s
Sergio
Sergio
1° Maresciallo
1° Maresciallo

Numero di messaggi : 420
Luogo di residenza : TRIESTE
Data d'iscrizione : 18.01.08

Torna in alto Andare in basso

1968 Nautico-Okkupazioni, contestazioni, emancipazioni. - Pagina 3 Empty Happy Birthday ALE75 da "...&Friends"

Messaggio Da Peter il Mar Mag 13, 2008 10:56 am

[img]https://nauticots.forumattivo.com/1968 Nautico-Okkupazioni, contestazioni, emancipazioni. - Pagina 3 Happy_12[/img]

Ciao

Oggi xe el compleanno de Ale 75 al quale ghe va i nostri migliori e più sentiti auguri.

PS: Ale, probabilmente postar una bella baba come quelle che savemo noi saria stado meio, xe vero?

Passa benonon.
i tuoi amici del Forum
Peter
Peter
Capo di 2° Classe
Capo di 2° Classe

Numero di messaggi : 240
Data d'iscrizione : 24.12.07

Torna in alto Andare in basso

1968 Nautico-Okkupazioni, contestazioni, emancipazioni. - Pagina 3 Empty auguri ad Alex

Messaggio Da matteo il Mar Mag 13, 2008 11:49 am

Me associo agli auguri per Alex. Pensavo de vederlo de persona oggi ma credo el gabbi fatto lippe da lavor, e co sta bella giornada lo capisso ben.
Cmq, tanti auguri e passa ben!

Saluti a tutti.
matteo
matteo
Capo di 3° Classe
Capo di 3° Classe

Numero di messaggi : 133
Luogo di residenza : Trieste
Data d'iscrizione : 24.10.07

Torna in alto Andare in basso

1968 Nautico-Okkupazioni, contestazioni, emancipazioni. - Pagina 3 Empty Re: 1968 Nautico-Okkupazioni, contestazioni, emancipazioni.

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 3 di 4 Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente

Torna in alto


 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.