LA VITA E' COME VIA GINNASTICA

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: LA VITA E' COME VIA GINNASTICA

Messaggio Da Sandro il Dom Giu 03, 2012 2:19 am

4° Intervento su SEGNALAZIONI
(pubblicato el 25/06/2012)


Da qualche anno chi transita per via Rossetti non può non notare i lavori in atto attorno alla villa sottostante il giardino di villa Engelmann.
Il muro di contenimento di cinta è stato quasi per intero abbattuto e tutto il terreno circostante l’edificio è stato asportato non prima di aver tagliato i platani (?) secolari che si ergevano sopra lo stesso.
Attualmente si sta provvedendo alla costruzione dei muri perimetrali di quello che probabilmente sarà un garage che riempirà la voragine creatasi.
Basta procedere di qualche centinaio di metri e sul lato opposto della strada, per consentire l’innalzamento di un piano di una villa e la creazione di qualche posto macchina, è stato abbattuto almeno un altro albero (abete?) anch’esso secolare.
Possiamo dunque affermare il principio che ne consegue:
Per ogni albero abbattuto un posto auto!
Abbiamo assistito in questi giorni alla trasmissione di Fazio/Saviano “Quello che (non) ho” dove sono state dette tante “parole” con l’intento di stimolare e smuovere le coscienze di ognuno.
Ci siamo tutti commossi, adirati, infervorati, indignati e ripromessi di fare qualcosa per migliorare questa società e chissà quanti tra noi avevano già messo in atto l’enunciato di cui sopra: per ogni albero abbattuto un posto macchina.
Secondo voi quali sono i motivi per i quali il nostro agire (e mi ci metto anch’io) è così deprecabile e così lontano dalla ricerca di un valore comune?
L’unica risposta è il lucro, la convenienza personale, il proprio profitto sopra a tutto e a discapito di chiunque.
Questa logica la si può riconoscere in tutti i settori che riguardano la società: nella politica in primis, nelle arti e mestieri, nella pubblica amministrazione e giù fino ai rapporti sociali che regolano un condominio o un nucleo famigliare.
La nostra società rappresenta esattamente ciò che siamo noi e purtroppo se vogliamo vedere un cambiamento è prima dentro di noi che dobbiamo metterlo in atto.
Anni orsono ebbi modo di scrivere su questa Rubrica una parola di disapprovazione sul costruendo parcheggio tra via San Francesco e via Battisti, lamentando il fatto che non si era pensato di far nascere in alternativa un piccolo giardino con un po’ di verde e qualche albero e un paio di giochi per bambini. Mi richiamai ad una cultura anglosassone e ad un preciso esempio come la città di Londra, dove in ogni anfratto e in ogni corte è possibile trovare un po’ d’erba, un albero e una panchina dove poter rilassare lo spirito e la mente o semplicemente addentare un sandwich nella pausa pranzo.
Poi mi è tornato alla mente un filmetto americano: Notting Hill.
Quella pellicola di poche pretese finiva però con un’immagine che rappresenta con forza il vero senso della vita.
In un parco, in una giornata di sole con tanta gente che gioca in lontananza, lui sta seduto su una panchina leggendo un libro; la sua donna dorme coricata sulle sue gambe, tenendo una mano sul suo grembo dove sta crescendo il loro figlio.
C’è la natura, l’amore, la sicurezza, la crescita intellettuale, c’è la speranza, c’è il futuro.
E noi? Dove stiamo andando?




avatar
Sandro
1° Maresciallo
1° Maresciallo

Numero di messaggi : 415
Età : 63
Data d'iscrizione : 24.12.07

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: LA VITA E' COME VIA GINNASTICA

Messaggio Da Ciacio il Dom Giu 03, 2012 9:20 am

avatar
Ciacio
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 2321
Età : 61
Luogo di residenza : trieste
Data d'iscrizione : 01.03.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum